fiori matrimonio

Quali fiori scegliere per il proprio matrimonio

Quali fiori scegliere per il proprio matrimonio? Importante la stagionalità e perché no, saperne anche il significato! Ecco i fiori che trovate da Maggio a Settembre.

In primis la Peonia, regina dei fiori per i cinesi, il suo significato è matrimonio felice. Con le sue corolle molto grandi e morbide, è uno dei fiori più femminili e raffinati. Profumatissime e dai vari colori che vanno dal bianco, rosa, fuxia vivace.

Passiamo poi ad un’altro fiore ottimo per la resa soprattutto d’estate che è il Lisianthus, un fiore che simboleggia la grazia e l’eleganza. Molto utilizzato per i matrimoni anche associato ad altri fiori come le Rose, le Ortensie le Gypsophile.

Non possono poi mancare le Rose, molto indicate nei colori del rosa, che significa felicità perfetta, tenerezza, gratitudine, apprezzamento, ammirazione o comprensione e poi nel bianco che simboleggia la purezza.

La Fresia simbolo del mistero e del fascino, utilizzata nel colore bianco è perfetta per realizzare assieme ad altri fiori delle bellissime Composizioni.

Un’altro fiore poco considerato ma molto bello è il Garofano, frastagliato e frizzante viene paragonato al “fiore dell’amore” e dell’affetto, dei forti sentimenti, delle emozioni, dell’energia e della salute. Anche il Garofano si presenta con tante varianti di colori, il rosa, il rosa pallido, il fucsia, rosso, l’arancione.

La Calla bianca, un fiore elegantissimo e raffinato che significa “amore puro e innocente”, regalare questo fiore significa mostrare affetto e stima nei confronti della persona a cui si regala. Se lasciata con il gambo lungo è perfetta per realizzare il Bouquet della sposa a fascio, oppure con delle mini calle piccoline realizzare una forma arrotondata.

E per ultima l’Ortensia, il suo significato è duplice, essa esprime da una parte gratitudine per l’attenzione ricevuta, dall’altra indica freddezza. Bellissima nel rosa, nel bianco, fucsia o verdina, per le cerimonie, molto bella se utilizzata con un solo gambo con un fiocco in raso a caduta.

Tutti fiori adatti da utilizzare nei matrimoni che si svolgono nel periodo primaverile, ma non solo questi, ci sono anche le Gerbere, le Margherite, la Camomilla e tante altre tipologie!

Lo Staff di Fioriroma.it

Continua a leggere
malattia delle piante

Malattia delle piante: come capire se sono sofferenti

Malattia delle piante: scopri con noi come capire se le tue piante sono sofferenti ed hanno bisogno di aiuto! Un fattore molto importante da non trascurare e da tenere sott’occhio sono le foglie:

Foglie ingiallite: se le foglie sono ingiallite, nella parte bassa della pianta è normalissimo, sono le foglie vecchie che stanno lasciando il posto a quelle nuove. Se le foglie invece ingialliscono completamente tutte vuol dire che la pianta sta ricevendo troppa acqua. In questo caso è consigliabile rinvasarla, utilizzando del nuovo terriccio per poi posizionarla in un angolo abbastanza soleggiato.

Foglie marroni: le foglie troppo marroni stanno ad indicare che la pianta ha bisogno più umidità, potete quindi bagnare le foglie direttamente con un nebulizzatore. Se invece diventa marrone solo il centro delle foglie vuole dire che c’è troppa acqua ed anche in questo caso necessita di un rinvaso!

Foglie sbiadite: Vuol dire che la pianta sta ricevendo troppa luce, l’ideale è spostarla e proteggerla dal sole diretto.

Foglie bucate: Potrebbe essere colpa dei funghi o dei batteri. Bisogna in questo caso rimuovere le foglie danneggiate e spruzzare la pianta anche con un prodotto naturale come il bicarbonato di sodio!

Foglie croccanti: vuol dire che il terriccio è molto secco, basterà quindi annaffiare la pianta. Per rimediare subito a questo basterà mettere il vaso in una bacinella piena d’acqua lasciando che le radici l’assorbano per circa un’ora.

Tante sono le piante da regalare nelle varie ricorrenze più importanti! E’ necessario, pertanto, conoscere le diverse caratteristiche e malattia Mdelle piante per un buon acquisto e per poter porre rimedio in caso di imprevisti. On line è possibile troverete tanti siti internet con una vasta scelta sia di Piante che di Bouquet ben confezionati.

Lo Staff di Fioriroma.it

Continua a leggere
annaffiatura delle piante

L'annaffiatura delle piante

L’annaffiatura, l’acqua è un elemento importante per qualsiasi essere vivente quindi anche per le piante. Non esistono delle regole precise su quando e quanta somministrare, è in base al tipo di pianta e alla stagione dell’anno che bisogna eseguirla.

Vi suggeriamo dei consigli per dare alle vostre piante un annaffiatura adeguata al momento giusto.

LE REGOLE PER ANNAFFIARE UNA PIANTA

Annaffiare la pianta abbondantemente durante la fase di crescita, ridurla invece nel periodo invernale quando la pianta è a riposo. Se la pianta si trova in un luogo abbastanza caldo, soleggiato o luminoso bisogna somministrare dell’acqua con più frequenza.

E’ bene sempre utilizzare dell’acqua tiepida, anche nei periodi più caldi, senza mai farlo in pieno sole, non bagnare mai direttamente i fiori o le foglie.

Le piante preferiscono essere annaffiate poco ma spesso, rendendo il terreno sempre umido.

COME SOMMINISTRARE L’ACQUA

Il modo di somministrazione dell’acqua in una pianta è molto importante. Molte volte il segreto sta proprio in questo piccolo particolare.

  • Dall’alto, con un annaffiatoio dal collo stretto versare direttamente l’acqua nel substrato. Fare attenzione a non bagnare le foglie ed eliminare quella caduta nel sottovaso.
  • Dal basso, Consiste nel riempire il sottovaso d’acqua in modo che venga assorbita dalla terra. Un consiglio, annaffiare in questo modo il ciclamino, la marinata, la violetta.
  • Per immersione, questo è il metodo migliore per le piante in ceste pensili o in vasi piccoli. Sommergere la zolla in un recipiente e poi lasciar scolare, da annaffiare in questo modo l’orchidea, l’azalea, la begonia e la felce.

Per concludere annaffiare la pianta la sera oppure nelle prime ore del mattino quando l’evaporazione è minore e l’acqua arriva quasi fino alle radici.

Nel catalogo online Fioriroma.it troverete tante soluzioni di Piante, Composizioni o bellissimi Bouquet da regalare in qualsiasi occasione! E tutto in pochi Click!

Lo Staff di Fioriroma.it

Continua a leggere

La buganvillea

La buganvillea è un arbusto che noi chiamiamo rampicante ma in realtà è una pianta sarmentosa che utilizza questi lunghi rami per appoggiarsi su alberi e sfruttare l’altezza dell’albero che la ospita, è una pianta che ha bisogno di un appoggio, ideale per grigliati, pali, gazebi.

La buganvillea è una pianta molto vigorosa per la sua crescita, ha bisogno di molto spazio, è una pianta dotata di spine quindi bisogna fare attenzione dove la si mette. E’ una pianta che viene dal Brasile e che quindi teme il freddo, le gelate potrebbero danneggiarla.

Nel centro sud italia si è ambientata benissimo, mentre nella zona più settentrionale se la teniamo in vaso la dobbiamo spostare in un luogo più riparato, se la teniamo in piena terra facciamo delle potature abbastanza drastiche e la copriamo.

In piena terra la buganvillea può arrivare oltre gli 8 metri, se in vaso invece arriva sui 3 metri di altezza. E’ una pianta che resiste benissimo alla salsedine in effetti è usatissima nelle zone costiere, non c’è casa al mare che non ha una buganvillea.

La buganvillea è una pianta che per avere una fioritura vigorosa bisogna posizionarla nel posto più assolato del nostro giardino, in assenza di sole vedremo solo foglie verdi.

E’ una pianta bellissima con fiorellini a gruppi da tre di un color crema, è una pianta che se gli diamo sole fiorisce dalla primavera sino all’autunno. Il terreno deve esser ben drenante con una porzione organica che andremo a mettere sia in piena terra che in vaso.

Il fiore di questa pianta va innaffiato regolarmente, in media tre volte a settimana, basta toccare il terreno, se è completamente asciutto la innaffiamo.

Sul sito Fioriroma.it potrete ordinare una vasta scelta di fiori, composizioni, piante con consegna a Roma anche in due ore dall’ordine effettuato.

Continua a leggere

Piante da interno

Per mantenere le piante d'appartamento belle e sane bisogna seguire alcuni consigli utili. Dopo l'acquisto della pianta è necessario rinvasarla subito in un contenitore più grande con biglie d'argilla sul fondo utilizzando terriccio per piante verdi e dopo il trapianto irrigarla con delicatezza.Mai lasciare la pianta con terriccio secco ma neppure con acqua stagnante nel sottovaso, tastate con le dita...
Continua a leggere

Fiori per la Festa della Mamma

Quando si festeggia la Festa della Mamma? La festa della mamma non si festeggia in una data fissa. Come la Pasqua, cade in una data variabile che dipende dal giorno: la ricorrenza della festa della mamma si festeggia, infatti, la seconda domenica del mese di Maggio. Quest'anno la festa della mamma si festeggia domenica 12 Maggio 2019. E' una ricorrenza...
Continua a leggere